Ateneo Tradizionale Mediterraneo Auguri 2016

Dicamus bona verba, venit natalis ad aras.

                                                    (Tibullo, Eleg., 2,2,1)

Il Rettore e il Consiglio Direttivo dell’Ateneo Tradizionale Mediterraneo augurano agli accademici, agli amici e a tutti coloro che ci seguono i più fervidi auguri di Buon Natale e di felice anno nuovo, auspicando che il 2017 doni a tutti serenità, pace e gioia.

Luigi Pruneti

Presentazione “Valori antichi e valori moderni” – Cagliari 12 dicembre

Lunedi 12 dicembre alle ore 17.30 al Sardegna Hotel in via Lunigiana 50 a Cagliari, sotto l’egida dell’Ateneo Tradizionale Mediterraneo, si terrà la presentazione del libro di Anton Fox:locandina-cagliari_02-jpg

Valori antichi e valori moderni
I dualismi della Massoneria

Interverranno:
Luigi Pruneti
Marco Galeazzi
Antonio Foccillo

Link alla locandina dell’evento in formato PDF

Sardegna Hotel:
Pagina Facebook
Sito web
Indicazioni stradali

Pinocchio e la Sibilla, mercoledì 7 dicembre a Trieste

Mercoledi 7 dicembre alle ore 17.30 al Centro Studi Unicusano (sala Cassetti) in via F.Severo 14/a a Trieste, sotto l’egida dell’Ateneo Tradizionale Mediterraneo, si terrà il convegno dal titolo

Pinocchio e la Sibilla – Il Mito, la Fiaba, il Simbolo e la Vita

Interverranno Luigi Pruneti, Marco Galeazzi, Franca Barbetti, Arturo Di Cera.

Link Centro Studi Unicusano: Pagina Facebook / Sito web / Indicazioni stradali

I paradossi della libertà, venerdì 11 novembre a Bari

Venerdì 11 novembre, ore 9, a Bari presso l’aula “G. Contento” – Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi I paradossi della libertàdi Bari, si terrà il III Convegno internazionale di Bioetica sul tema:

I paradossi della libertà. Dall’ingegneria genetica all’accanimento terapeutico: i percorsi della Bioetica

Saluti:

Chiar.mo prof. Antonio Uricchio – Magnifico Rettore dell’Università di Bari

Interverranno:

Prof. Michele Indellicato – Università di Bari

Prof. Luigi Pruneti – Rettore dell’Ateneo Tradizionale Mediterraneo

Ing. Marco Galeazzi – già docente Università telematica e-Campus

Prof. Marco Storelli – Università di Bari

Prof. Bronislaw Sitek – Università Josefow – Varsavia

Modera:

Avv. Ivan Iurlo – Dottore di ricerca in scienza bioetico-giuridiche Università di Lecce

Comunicazioni:

dott.sa Flora Colavito; Avv. Nicola Diomede; Avv. Marilena Marrazzo; dott.ssa Alessia Ottomanelli

Coordinatore scientifico Prof. Michele Indellicato

Enti promotori:

Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”

Master in etica della pace ed educazione ai diritti nei contesti formativi – Università degli studi di Bari

Ateneo Tradizionale Mediterraneo

Università Alcide De Gasperi Josefow – Varsavia

Clicca qui per scaricare la locandina dell’evento.

 

Solidarietà e raccolta fondi dell’Ateneo Tradizionale Mediterraneo a favore delle popolazioni colpite dal terremoto

Pisa addì 4 novembre 2016

L’Ateneo Tradizionale Mediterraneo, in data odierna, ha effettuato, tramite bonifico bancario, un versamento di €. 1000,00 a favore delle popolazioni dell’Italia centrale funestate dal sisma. La donazione è stata inoltrata tramite la Presidenza del Consiglio dei Ministri, dipartimento della Protezione Civile.

Siamo consapevoli che questo atto di solidarietà è ben poca cosa di fronte al dramma collettivo e ai lutti che hanno colpito gran parte del centro Italia. E’, comunque, un atto significativo, un gesto simbolico di alto significato morale. La nostra associazione vuole non solo fare cultura ma anche operare in campo sociale con atti concreti e tangibili.

Ringraziamo tutti gli associati che hanno contribuito a questa operazione e ricordare che l’Ateneo, compatibilmente alle proprie esigenze di bilancio, cercherà di effettuare in corrispondenza del prossimo Natale simili iniziative. Sarebbe, ad esempio, bello poter distribuire verso la metà di dicembre pacchi dono ai bambini delle zone sinistrate che quest’anno avranno ben poco da festeggiare.

Il Rettore

Luigi Pruneti

Giornata di studio su Tommaso Crudeli. Sabato 22 ottobre a Poppi

Sabato 22 ottobre ore 10,30 presso il salone del castello dei Conti Guidi a Poppi (AR), l’Istituto Studi Storici Tommaso Crudeli in colaborazione con il Comune di Poppi e la Biblioteca Rilliana, organizza la giornata di Studi sul tema:invito_22_ott_poppi

1741

Tommaso Crudeli – Francesco Lorena

Punto di non ritorno per l’umanità

La luce dopo le tenebre, dalla condanna di Tommaso Crudeli (1740) alla sospensione del Tribunale dell’Inquisizione (1741) alla chiusura (1782), dall’abolizione della pena di morte (1786), sino alla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani (1948).

Moderatore: G. Adilardi (saggista)

Interverrano:

C. Toni – Sindaco di Poppi

A.C. Tommasi Crudeli – Fondatore ISSTC

F. Cocchi – Ambasciatore dell’ISSTC

L. Pruneti – Magnifico Rettore dell’Ateneo Tradizionale Mediterraneo

Per informazioni istituto@crudeli.org

Cell. 347-7341266 F. Cocchi – Biblioteca Rilliana 0575-502220

Per scaricare il programma completo clicca qui

 

Convegno – 16° simposio a San Marino domenica 16 ottobre

Il Comitato Interdisciplinare per le ricerche Protostoriche e Tradizionali (CIRPET), l’Ateneo Tradizionale 16_scienza_sacro_2016Mediterraneo e la Libera Università di Studi Esoterici (LUSE) Achille D’Angelo / Giacomo Catinella, con il patrocinio della Segreteria di Stato per il Turismo e della Segreteria di Stato per il Territorio e l’Ambiente in collaborazione con l’Ufficio del Turismo della Repubblica di San Marino,

invita a:

16° SIMPOSIO SU SCIENZA, TRADIZIONE E DIMENSIONI DEL SACRO

sul tema: L’esoterismo dal contesto iniziatico a quello profano

Sala Convegni dell’Hotel “Quercia Antica”
Via della Capannaccia – San Marino

Programma dei lavori

09.30 Saluto delle Autorità e apertura dei lavori
09.45 Patrizio Caini
10.15 Sandra Marraghini
11.00 Coffee break
11.15 Luigi Pruneti
12.00 Marco Galeazzi
12.45 Valentino Zanzarella
15.00 Piero Ragone
15.30 Stefano Donno
16.00 Ilaria Cardelli
16.30 Coffee break
17.00 Giovanni Francesco Carpeoro
17.30 Alfredo Benni

Coordinamento di Roberto Pinotti
Informazioni: 335 6954574

Clicca qui per scaricare il programma

Dolci colli e organetti, sabato 15 ottobre a Macerata

Sabato 15 ottobre, alle ore 18, presso l’Abbazia di Chiaravalle di Fiastra – Macerata, sotto l’egida dell’Ateneo Tradizionale Mediterraneo, si terrà la conferenza – concerto dal titolo

“Dolci colli e organetti”

Storie di musica tradizionale nelle Marchetra Rinascimento ed Età Moderna,

Clocandina-macerata-151016on Roberto Lucanero, musicista, etnomusicologo

ospite Roberto Leoni, regista, poeta e scrittore

Seguirà aperitivo e cena

Per informazioni e per la prenotazione della cena

e/o pernottamento potete chiamare Marco Zucconi al 338.338.2808.

Memorie di Giuseppe Mazzoni. (1808-1880)

Martedì 11 ottobre alle ore 17.00 a Prato, presso il Polo Universitario, in via Ciardi 25, in collaborazione con l’Ateneo Tradizionale Mediterraneo, sarà presentato il volume:

“Memorie di Giuseppe Mazzoni.  (1808-1880)”

Vol. II – “L’uomo, il politico, il Massone (1859-1880), Pisa, Pacini, 2016locandina_prato_111016_web

Interverventi di:

Alessandro BICCI
Storico del movimento democratico

Andrea Giaconi
Comitato Pratese per la promozione dei valori risorgimentali

Coordina:

Luigi Pruneti
Rettore dell’Ateneo Tradizionale Mediterraneo

Conclusioni:

Umberto Cecchi
Giornalista

Sarà presente l’autore.

Clicca qui per scaricare la locandina

Dante templare segreto, mercoledì 14 settembre a Firenze

Mercoledì 14 settembre alle ore 19.30 a Firenze all’Hotel Palazzo di Camugliano in via del Moro 15, in collaborazione con l’Ateneo Tradizionale Mediterraneo, Renato Ariano presenta

Dante templare segreto. I misteri della Commedia svelati dalla massoneria scozzese. 

All’opera Dante sono state attribuite, di volta in volta, infinite chiavi di lettura, dai significati diversi e disparati. Eccone alcuni: rivoluzionario, eretico, socialista, massone, templare, rosacroce, alchimista, cattolico ortodosso, cataro, albigese, dolciniano, gnostico, manicheista, astronomo, astrologo, pitagorico, numerologo, enigmista, mago, stregone, soteriologo, sotadico, induista, paradossale e beffardo, islamista, parapsicologo, psicoanalitico, linguista, sodomita. Non sono giunti sino a noi dati storici sui legami tra Dante e i Templari. Nessuno dei suoi biografi ne fa cenno. Tuttavia il legame di fidelizzazione di Dante all’Ordine del Tempio emerge evidente dalla lettura della “Commedia”. A causa di questa carenza di documenti storici l’autore svolge una trattazione che si svolge come un’indagine poliziesca, basandosi esclusivamente sugli indizi che emergono dagli scritti dello stesso Dante.

Interverranno Luigi Pruneti e Marco Galeazzi

PROGRAMMA:

ore 19.30-20.45 Buffet*

ore 21.00 Presentazione del libro

ore 22.00 Concerto

Violoncellista Attilia Kiyoko Cernitori, violinista Maestro Alessandro Perpich

Ariano-Firenze

Clicca qui per scaricare la locandina

* 15€ a persona

Amatrice, solidarietà e raccolta fondi dell’Ateneo Tradizionale Mediterraneo a favore delle popolazioni colpite

L’Ateneo Tradizionale Mediterraneo esprime profondo cordoglio per le famiglie delle vittime del sisma che ha colpito ieri Amatrice e il centro-Italia e si stringe alle popolazioni coinvolte in questo momento di indicibile dolore.

Con l’intento di contribuire a raccogliere quanti più aiuti possibile in breve tempo per far fronte allo stato di necessità contingente, l’Ateneo ha aperto una sottoscrizione tra i suoi associati e simpatizzanti a favore del Dipartimento della Protezione Civile – Presidenza del Consiglio dei Ministri; si può aderire inviando un SMS solidale al 45500 (donazione di 2€) oppure effettuando un bonifico sul conto corrente dell’Ateneo (richiedi il codice IBAN a web@ateneotradizionale.it)

I cittadini possono chiamare il numero verde 800 840 840 per avere informazioni o fare segnalazioni. Per chi chiama dall’estero è attivo il numero +39 06 82888850. Tutte le info utili sul sito www.protezionecivile.gov.it

sms_solidale_orizz_blu_d0

Auguri di buona estate dall’Ateneo Tradizionale Mediterraneo

Estiva

Distesa estate,

stagione dei densi climi

dell’albe senza rumore –

ci si sveglia come in un acquario –

dei giorni identici, astrali,

stagione la meno dolente

d’oscuramenti e di crisi,

felicità degli spazi,

nessuna promessa terrena

può dare pace al mio cuore

quanto la certezza di sole

che dal tuo cielo trabocca,

stagione estrema, che cadi

prostrata in riposi enormi,

dai oro ai più vasti sogni,

stagione che porti la luce

a distendere il tempo

di là dai confini del giorno,

e sembri mettere a volte

nell’ordine che procede

qualche cadenza dell’indugio eterno

(Vincenzo Cardarelli)

 

L’Ateneo Tradizionale Mediterraneo augura una felice estate, serena e corroborante, tessuta di sole, di mare, di monti, di viaggi.

Ovunque, questa stagione estrema, offre qualcosa … anche nelle città vuote e arroventate un buon libro e il silenzio ritrovato possono ritemprare lo spirito in attesa dell’umido equinozio.

Domenica 17 aprile a Pisa l’inaugurazione della nuova sede

Inaugurazione della nuova sede dell’Ateneo Tradizionale Mediterraneo: la sede degli Accademici sarà la ghiacciaia dello storico Palazzo Agostini

Si terrà domenica 17 aprile alle 12 a Palazzo Agostini in Lungarno Pacinotti 26 l’evento inaugurale della sede dell’ateneo, nel pomeriggio in programma alla Villa di Corliano a San Giuliano Terme l’assemblea dei soci e il concerto “Benvenuto alla Primavera” con Alessandro Perpich, violino, e Stefano Adabbo, pianoforte.

Ecco la primavera che ‘l cor fa rallegrare”

Con questi versi gioiosi del poeta e compositore fiorentino Francesco Landini, il rettore dell’Ateneo Tradizionale Mediterraneo Luigi Pruneti ha aperto la lettera di invito, agli oltre trecento Accademici provenienti da tutto il mondo, a festeggiare la nuova sede in uno dei più bei palazzi sui lungarni pisani, costruito nella prima metà del Trecento e appartenente alla famiglia dei conti e patrizi pisani Agostini Fantini Venerosi della Seta.

Dalla sua costituzione nel 2014, l’associazione conduce attività diverse con cadenza mensile, principalmente di promozione culturale di stampo umanistico: presentazioni di libri e digressioni con gli autori, convegni e approfondimenti su storia e tradizione, percorsi di interesse artistico, accordi di rete con università straniere (Canada, Polonia, Montenegro).

Il prossimo impegno sarà la presentazione della prima sessione della Summer School dell’ateneo, che partirà a fine estate da un punto, non noto ai più, della via Francigena.

Con piacere ed orgoglio, il rettore Luigi Pruneti e gli Accademici estendono l’invito all’inaugurazione a tutti gli interessati.

 

Il segreto di Corto Maltese il 9 marzo a Udine

Sabato 9 Marzo 2016, ore 11 a Udine, presso la libreria Libreria Perlanima, via Pordenone 58

18 elementi)

Il segreto di Corto Maltese sabato 9 aprile a Udine

Sabato 9 aprile, ore 11 a Udine, presso la libreria Perlanima Libri, via Pordenone 58, in collaborazione con l’Ateneo Tradizionale Mediterraneo, si terrà la presentazione dell’ultimo libro di Luigi Pruneti,

Il segreto di Corto Maltese. L’occulto, l’esoterico e il magico nell’opera di Hugo Pratt 

 

Un libero marinaio, simbolo per eccellenza dell’avventura introspettiva e della cerca spirituale per i mari dei miti dimenticati e dell’immaginario puro da cui estrarre la radice della realtà.

Corto Maltese, il personaggio scaturito dalla matita geniale di Hugo Pratt, rappresenta la follia di un mondo in disfacimento, superabile solo dall’interno di se stessi, da l’al di là di uno sguardo già oltre l’azione necessaria, in quell’imperturbabilità quasi zen che segna il volto ma non la maschera di nostalgia e il desiderio futuro che lo contraddistingue nella sua peculiare ricerca esoterica per antiche, improponibili carte nautiche.

A questo libero marinaio e al suo segreto, Luigi Pruneti dedica avvincenti pagine, interpretando tavole occultate dietro segni grafici di un artigiano della metafisica che ai suoi personaggi ha sottratto la zavorra del tempo, per consegnarli a un multi-spazio ripercorribile nella leggerezza delle idee e del fantastico intuitivo, i cui punti d’orientamento sono stelle e astri dimenticati in arcani simboli e concetti.

Ecco quindi che il “viaggio” del fumetto prattiano, incrociando meridiani e paralleli, luoghi del non tempo e figure della storia liberate nel mito, è un avventuroso e consapevole passaggio iniziatico “ad intra”: tra le due acque di confine, di sopra e di sotto, verso il sogno e il risveglio del mistero luminoso dell’uomo [dalla quarta di copertina].

Il volume e corredato da una narrazione fotografica dei luoghi prattiani di Venezia. Questo racconto per immagine è dovuto a Valter Pretelli che, con la macchina fotografica, ha catturato angoli, scorci e monumenti della città lagunare che ora fanno da sfondo ora sono protagonisti in alcune avventure di Corto Maltese.

 

Presentazione a cura dellautore Luigi Pruneti

La Gaia Scienza Editoriale Dobrynia & D’Alonzo, Bari 2015 – pp.  181, illustrato, € 15,00

Clicca qui per scaricare la locandina

 

COMUNICATO STAMPA POST EVENTO

Circa un’ottantina le persone presenti, ben più numerose della capienza della sala messa a disposizione, un grande successo per lo scrittore e saggista fiorentino particolarmente affezionato alla terra e alla gente e friulana dove torna ogni anno e da cui riceve sempre un caloroso e affettuoso benvenuto.

Per un’ora Pruneti ha passato in rassegna le storie di Corto Maltese, ripercorrendone dettagliatamente le trame, romantiche e avvincenti, e descrivendo luoghi e personaggi con una precisione tale da immergere i presenti nelle storie affascinanti e senza tempo di Corto, mantenendo grazie alla narrazione a tratti in prima persona una inconsueta tensione evocativa. Per un’ora l’autore ha accompagnato pazientemente il pubblico in diversi luoghi ed epoche, tratteggiando brevi ma completissime introduzioni e permettendo a tutti di entrare nella trama della storia da protagonisti.

L’autore ha descritto con particolare trasporto l’ultima storia, dove Corto appare nel mare come un naufrago, legato ad un legno alla deriva: le sue avventure finiscono solo in mezzo al mare, tratto in salvo da una nave.

E’ stata lunga la pausa di silenzio in sala.

Al termine dell’incontro sono state diverse le domande poste all’autore, e tra queste spicca la curiosità su come siano state tratteggiate le donne nell’opera. Hugo Pratt, che Pruneti ha ben conosciuto, ha delle donne una considerazione del tutto positiva: “La donna ha una capacità di sacrificio che l’uomo non ha, e a differenza dell’uomo sa legarsi completamente ed eternamente ad un ideale” sostiene con forza. “Coerenza, lealtà, coraggio e volontà sono caratteristiche delle donne e che rappresentano per Pratt ogni donna. Essa ha in sé la divinità della grande madre, la divinità primordiale che fu madre, figlia, amante del divino e che fu sacrificata dall’uomo sull’altare dell’orgoglio”.

 

Buona Pasqua dall’Ateneo Tradizionale Mediterraneo

“Ed ecco sul tronco

si rompono gemme:
un verde più nuovo dell’erba

che il cuore riposa:
il tronco pareva già morto,

piegato sul botro.

E tutto mi sa di miracolo;
e sono quell’acqua di nube
che oggi rispecchia nei fossi
più azzurro il suo pezzo di cielo,
quel verde che spacca la scorza
che pure stanotte non c’era.

Salvatore Quasimodo”

 

Il Rettore e il Consiglio Direttivo dell’Ateneo Tradizionale Mediterraneo augurano agli accademici, agli amici e a tutti coloro che ci seguono i più fervidi auguri di Buona Pasqua, fidando che la stagione nuova sia per tutti prodiga di serenità, pace e gioia.

Luigi Pruneti

Il segreto di Corto Maltese a Prato

Giovedi 17 Marzo 2016, ore 19.30 a Prato, presso la libreria Soprattutto Libri, via Giuseppe Mazzoni 27

16 elementi)

Il segreto di Corto Maltese a Prato

Giovedi 17 Marzo 2016, ore 19.30 a Prato, presso la libreria Soprattutto Libri, via Giuseppe Mazzoni 27, in collaborazione con l’Ateneo Tradizionale Mediterraneo, si terrà la presentazione dell’ultimo libro di Luigi Pruneti,

Il segreto di Corto Maltese

l’occulto, l’esoterico e il magico nell’opera di Hugo Pratt

La Gaia Scienza Editoriale Dobrynia & D’Alonzo, Bari 2015

locandina prato mar 2016

con proiezione di:

La Venezia di Corto Maltese nelle immagini di Valter Pretelli

Per informazioni: Per informazioni 0574.440.821

Per scaricare la locandina clicca qui